Collaudo EA di serbatoi in stazioni di servizio e P.V. stradali


IL GPL, specialmente negli ultimi anni, ha vissuto una forte espansione nel settore dell’autotrazione. Il costo contenuto, la possibilità di conversione di vecchi motori a benzina nonché le scarse emissioni inquinanti e i più bassi livelli di rumorosità rispetto ai diesel, lo hanno reso una tra le alternative più utilizzate in campo automobilistico.

Tale versatilità ha permesso la diffusione, oramai pressoché capillare, di stazioni di servizio e distributori di GPL per autotrazione ove lo stesso GPL è stoccato in serbatoi posti in apposite casse di contenimento cementizie riempite con sabbia chimicamente inerte.

La verifica decennale di tali serbatoi, effettuata con i metodi tradizionali prescritti dal D.M. n°329/04, prevede lo svuotamento del serbatoio, la sua bonifica ed inertizzazione prima di consentire l’accesso all’interno del serbatoio stesso.

 

Essa, pertanto, comporta lunghi tempi di fermo impianto, smaltimento dell’acqua di bonifica e la presenza di personale all’interno dei recipienti in ambiente dove, in caso di soccorso, non è sempre agevole intervenire.

L’interruzione dell’attività per la mancata fornitura può creare notevoli disagi all’utenza del punto vendita. Per tali esigenze TÜV AUSTRIA Italia - Blu Solutions srl, titolare della procedura messa a punto da TÜV AUSTRIA, validata ed utilizzata a livello europeo ed internazionale, offre l’esecuzione di una verifica alternativa, riconosciuta ai fini di legge, alternativa a quella tradizionale – basata sul metodo dell’Emissione Acustica in conformità alla norma tecnica UNI EN 12819:2010.

L’esecuzione del collaudo in una sola giornata, senza la rimozione del prodotto dal serbatoio, riduce il reale tempo di fuori servizio alle poche ore di pressurizzazione dell’impianto e con risultati estremamente vantaggiosi.